Salute in Pillole

A cura di Francesco Penlli - Ft


POSTURE DOMESTICHE (seconda parte)

Nell’ambiente domestico sono sempre tante le posizioni sbagliate che teniamo, vediamo come correggerle:

1 – nel letto: quando ci alziamo dal letto evitiamo di innalzare dapprima il busto da posizione supina restando a gambe tese. Meglio per la nostra schiena sarà dapprima voltarsi sul fianco quindi flettere di poco le ginocchia, portare la mano più interna al letto ad afferrare il bordo del letto medesimo tenendo sempre la testa poggiata al cuscino e, a questo punto, dovremo contemporaneamentedar spinta con la mano che ci permetterà di sollevare il busto e ruotare il bacino in modo da far scendere le gambe dal materasso. Ci troveremo nella posizione seduta e a quel punto potremo alzarci senza problemi.

2 – aspirapolvere: dare l’aspirapolvere o la scopa oppure lo straccio bagnato è tra le cose che ci porta più con facilità all’insorgenza del mal di schiena. Specie nel caso dell’aspirapolvere e della scopa è consigliabile evitare l’eccessivo quanto inutile piegamento in avanti del busto ma è preferibile portare in maggior allungamento le braccia tenendo il busto meno flesso. Sia nel caso del raccoglimento dello sporco con la classica paletta, sia per lo spostamento del secchio dell’acqua del lavaggio dei pavimenti è fondamentale genuflettersi piuttosto che stare eretti a gambe tese flettendo il busto in avanti a 90 e ancor più a oltre 100°. Questo ci eviterà di sovraccaricare l’intera colonna vertebrale.

indietro